selviturismo agriturismo il casalone selviturismo arezzo il casalone
gastronomia visite guidate ospitalita attività didattiche il tartufo le nostre produzioni itinerari artistici contattaci
in primo piano
Principe Carlo ospite di mio padre area video
    Nell'area video viene proposto il breve film che...



area video



A 350 m dalle limpide e pescose acque del Torrente Marecchia, , Il Casalone è il frutto dell’attento restauro conservativo dell’antico “Castrum Sancti Paterniani” documentato fin dal 1264. La particole gastronomia forestale, le tartufaie aziendali, l’arboreto, l’aula didattica, le pubblicazioni, la biblioteca rurale, l’archivio storico e le visite guidate, fanno del Casalone il luogo dove l’agriturismo diviene selviturismo: una pausa rigenerante alla scoperta del bosco e dei suoi impareggiabili sapori



La Nostra Gastronomia







































































Quella che vi offriamo è una prelibata e particolarissima gastronomia forestale, frutto di un lavoro ventennale di ricerca e sperimentazione condotto dal Dr. Augusto Verando Tocci (Direttore dell Istituto Sperimentale per la Selvicoltura di Arezzo) assieme  alla moglie Luisa ed alle figlie Cristiana e Maria Teresa (titolare quest ultima dell Agriturismo  Il Casalone ). Precursore, nelle trasmissioni di Linea Verde, dell impiego dei prodotti secondari del bosco in cucina, il Dr. Tocci ha nel tempo elaborato e pubblicato Breitling Replica



centinaia di ricette di cui oggi possiamo finalmente proporvi la degustazione. Queste innumerevoli ed originalissime ricette hanno tutte quante in comune alcuni caratteri fondamentali, estremamente significativi per comprendere appieno la particolarità della nostra cucina, che possono essere così sintetizzati: 











a) genuinità: provenendo dalle coltivazioni biologiche dell azienda e dai boschi aziendali i prodotti che utilizziamo non conoscono concimazioni, né antiparassitari o pesticidi;










b) nostralità: fatta eccezione per olio e vini - comunque rigorosamente di origine toscana - tutti i prodotti adoperati in cucina sono veramente nostrali e tipicamente locali, ossia provengono dalla nostra terra in senso stretto. Difatti la particolarissima zona di Badia Tedalda - ove non attecchiscono vite, ulivo né castagno - è eccezionalmente provvida dei più preziosi gioielli gastronomici, essendo al contempo, zona di produzione del tartufo bianco pregiato (tuber magnatum pico), dei suoi  fratelli minori , dei funghi porcini e prugnòli, nonché della rinomata carne bovina di razza chianina, la quale è addirittura prodotta, macellata e commercializzata in loco;










c) stagionalità: è ovvio come una gastronomia forestale debba adeguarsi al ciclo delle stagioni, caratterizzando i menù in funzione di quelle che sono le periodiche produzioni del bosco, del sottobosco e delle coltivazioni aziendali;










d) recupero delle tradizioni: la nostra cucina non trascura mai, anzi riscopre e valorizza le antiche tradizioni gastronomiche di Badia Tedalda e dell Alta Valmarecchia con le tipiche paste (tagliatelle, gnocchi  e ravioli) fatte rigorosamente a mano e riproponendo tipici piatti medievali quali ad es. l agliata, il pancristiano ed il migliaccio al latte;










e) fantasia e creatività: muovendo da una solida base di conoscenza ed esperienza, sono la fantasia e la creatività gli elementi che rendono veramente uniche le nostre proposte. Così, ad esempio, un comunissimo fiore, il  tarassaco (da noi detto  pisciacane ) si trasforma in un appetitosa salsa per crostini; allo stesso modo i frutti delle produzioni aziendali di kiwi selvatico ed olivello spinoso si combinano alchemicamente in una bevanda ottima al palato, naturalissima ed altamente energetica.










In conclusione, la nostra è una gastronomia originale, genuina, semplice e per certi versi povera... ma molto apprezzata persino dai reali.











Crostini al pisciacane




Tartine ai fiori di malva




Frittata con scaglie di tartufo




Nidi di dolcezza al lampone












Il Dr. Augusto Tocci assieme al Principe Carlo durante la sua recente visita in Toscana



La tavola imbandita per l'occasione

Le nostre proposte gastronomiche per la primavera 2017:


Aperitivo con i frutti raccolti nel bosco
(Lamponi, ribes, more e fragoline selvatiche)
***
Crostino al pisciacane
Crostino con salsa di kiwi selvatico  (particolarissima produzione aziendale)
Foglia di piantaggine con ricotta e noci

Crostino con salsa di crognole
Libum di Catone
Fiori di zucca ripieni
Involtino di borragine

***


Agnellotti o cannelloni al tartufo
Risotto di borragine o con ribes nero

***

Arista di maiale al timo
Agnello o faraona al forno
***
Pomodori gratinati
Patate arrosto
Sformato di fagiolini
Zucchine ripiene
***
Budino di lamponi
Crema bianca con marmellata di ribes nero

***

Liquore "Spinello" 
***
Chardonnay Terrae Toscanae
Chianti delle "Cantine Fiesolane"











 






Azienda Agricola “Tocci Maria Teresa” . Selviturismo
Loc. San Patrignano, 53 - Comune di Badia Tedalda - Arezzo Toscana Italy tel.: 0575.714035 cell.: 339.3731825
Web Editing © 2004 Net Style